Le Cicogne, l’app delle babysitter è pronta per l’Europa

Partita da una pagina Facebook nel 2011, oggi Le Cicogne è una vera e propria startup da new economy capace di rivoluzionare il mercato delle babysitter in Italia e pronta per sbarcare anche in Europa

Partita da una pagina Facebook nel 2011, oggi Le Cicogne è una vera e propria startup da new economy capace di rivoluzionare il mercato delle babysitter in Italia e pronta per sbarcare anche in Europa

Arriva settembre, l’estate finisce ed ecco incombere il classico “back to work”. Uno dei momenti più difficili e appassionanti dell’anno per un professionista. L’inizio di un nuovo percorso ricco di speranze e di sfide avvincenti tra le quali, per molte mamme manager e neo genitori alle dipendenze di grandi e piccole imprese, c’è sicuramente anche quella di trovare una valida babysitter per i propri pargoli, magari in attesa che riaprano le scuole. Ma niente paura quest’anno sarà tutto più semplice. Non bisognerà più vagliare decine di candidate alla ricerca della mitica Mrs. Doubtfire di turno, ma basterà un tap sul proprio smartphone per trovare la persona che fa per voi.

 

La giovane 28enne romana Monica Archibugi, oggi CEO della startup Le Cicogne, è riuscita in soli 3 anni a espandere il proprio servizio da quattro a 83 città in tutta Italia

La giovane 28enne romana Monica Archibugi, oggi CEO della startup Le Cicogne, è riuscita in soli 3 anni a espandere il proprio servizio da quattro a 83 città in tutta Italia

Grazie all’app Le Cicogne, infatti, i genitori potranno accedere a un vero e proprio database delle babysitter per scegliere la figura professionale giusta al momento giusto. Un servizio che Monica Archibugi, Ceo e co-founder della startup romana, ha creato e gestisce ad appena 28 anni e che già mira a espandersi a livello europeo anche e soprattutto grazie al round di finanziamento da 355 mila euro, ottenuto tramite la piattaforma SiamoSoci.com.

CONTINUA A LEGGERE QUESTO ARTICOLO  >

Pagine: 12345

Restiamo in contatto

Vuoi essere aggiornato su finanziamenti e opportunità di business in Italia e nel mondo? Iscriviti alle newsletter di BiMag.